fbpx

Bonus 200 euro: via alle domande per stagionali e collaboratori

E’ aperto il canale di presentazione delle domande di indennità una tantum pari a 200 euro da parte dei lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, per gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo, autonomi occasionali, domestici, stagionali, a tempo determinato, nonché per i lavoratori intermittenti e incaricati alle vendite a domicilio. Nel messaggio n. 2580 del 2022, l’INPS fornisce le indicazioni su come e quando presentare le domande.

Nel messaggio n. 2580 del 27 giugno 2022, l’INPS comunica che è disponibile il servizio di presentazione delle domande per la richiesta dell’indennità una tantum pari a 200 euro.
È possibile presentare la domanda tramite il portale istituzionale accedendo alla sezione “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche” – “Prestazioni e servizi” – “Servizi” – “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”.

Presentazione della domanda

E’ necessario preliminarmente selezionare la categoria di appartenenza per la quale si intende presentare domanda fra:
– Indennità una tantum per i lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa;
– Indennità una tantum per i lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
– Indennità una tantum per i lavoratori autonomi occasionali;
– Indennità una tantum per i lavoratori domestici;
– Indennità una tantum per i lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti (compresi i lavoratori a tempo determinato del settore agricolo);
– Indennità una tantum per i lavoratori incaricati alle vendite a domicilio.

Termine di presentazione delle domande

La presentazione della domanda può essere effettuata entro:
– Il 30 settembre 2022 per i lavoratori domestici, che risultino titolari di uno o più rapporti di lavoro al 18 maggio 2022 e con reddito annuo non superiore a 35.000 euro per il 2021;
– il 31 ottobre 2022 per le altre categorie di lavoratori.
Le credenziali di accesso al servizio per la presentazione delle domande delle indennità sopra descritte sono le seguenti:
– SPID di livello 2 o superiore;
– Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
– Carta nazionale dei servizi (CNS).
Inoltre, è possibile presentare domanda attraverso gli Istituti di Patronato, utilizzando i servizi offerti dagli stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.