fbpx

Fattura elettronica 2022 per i forfettari. Confermato ma manca la data di decorrenza

Fattura elettronica forfettari

Estensione obbligo di fatturazione elettronica ai forfettari. Il Consiglio europeo dà l’ok. Accordata anche la proroga al 2024 per la fatturazione elettronica

In questi giorni si stanno ultimando le novità che saranno inserite nella legge di bilancio e nella conversione in legge del decreto fisco-lavoro collegato alla legge di bilancio 2022.

Tra le novità discusse c’è anche l’estensione della fatturazione elettronica ai forfettari e ai soggetti finora esonerati. Vediamo i dettagli.

Fatturazione elettronica forfettari: ok dell’Unione Europea

Com’è noto ormai una delle finalità di questa riforma fiscale è quella di prevenire e contrastare l’evasione, pertanto una delle misure più accreditate è quella dell’estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica anche

  1. ai forfettari che oggi rappresentano 1,5 milioni di partite IVA.
  2. alle associazioni e alle società sportive dilettantistiche che non abbiano superato 65.000 euro di proventi nell’anno precedenti
  3. alle operazioni sanitarie: ma in questo caso più che un discorso fiscale è un discorso di privacy.

Lo scopo è proprio quello di andare a ridurre i “buchi” di fatture non tracciabili in caso di controllo da parte dell’amministrazione finanziaria.

L’altra richiesta fatta a Bruxelles è quella dell’estensione temporale dell’obbligo di fatturazione fino al 31 dicembre 2024.

Il fiato sospeso su questa proposta è rimasto fino all’ultimo in quanto è necessario il benestare della Commissione Ue, via libero che è arrivato.

Nella giornata dell’8 dicembre 2021 il Comitato dei rappresentanti permanenti ha dato il suo consenso:

  • all’estensione dell’obbligo di fattura elettronica anche ai contribuenti in regime di flat tax
  • alla possibilità per l’Italia di estendere l’obbligo di fattura elettronica fino al 2024

Ieri 13 dicembre è stato il Consiglio dell’Unione europea che ha deliberato l’adozione della proposta della Commissione Ue, discussa dal Comitato dei rappresentanti permanenti, sulla proroga per il triennio 2022-2024 della misura di deroga agli articoli 218 e 232 della Direttiva 2006/112/CE, che autorizza l’Italia ad adottare il sistema di fatturazione elettronica obbligatoria e sull’estensione di tale obbligo ai forfettari. (Scarica qui il testo della proposta del 5.11 dell’Italia all’UE)

Fatturazione elettronica forfettari: da quando?

Per l’importante novità che interessa i contribuenti forfettari non c’è ancora una data certa di avvio del passaggio dal cartaceo alla fatturazione elettronica.

A livello legislativo i passi sono i seguenti:

  • ottenere il via libera definitivo in uno dei prossimi Consigli dell’Unione Europea (appunto avvenuto nella riunione del 13.12)
  • pubblicazione del via libera sulla Gazzetta ufficiale comunitaria
  • norma di diritto italiano che inserisce questo obbligo nel nostro ordinamento e qui un’occasione per il Governo è rappresentata dalla legge di bilancio 2022. Potrebbe però avvenire anche con il decreto Milleproroghe.

Visti i passaggi necessari per rendere operativa la fatturazione elettronica anche ai forfettari, verosimilmente, l’entrata in vigore di questa consistente novità non ci sarà dal 1 gennaio 2022 ma in una fase successiva. Si attendono novità in merito.

Leggi anche Fatturazione elettronica e operazioni con l’estero: le novità 2022

Fonte:fiscoetasse.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.